Esplora Menu Search Cerca

Daniele tra riserve naturali ed ecomusei

Pedalando in Francia, nelle regioni della Loira e della Bretagna

Lascia un commento

Daniele e la sua inseparabile bicicletta Frida hanno superato i 4 mesi di viaggio! Sono partiti da Aosta il 30 Gennaio 2021 e, dopo un cambio della meta prefissata – Lubumbashi, in Congo – a causa della chiusura dei confini del Marocco, hanno deciso di continuare l’avventura di solidarietà e promozione della mobilità sostenibile in direzione Capo Nord.

Questa settimana hanno visitato diverse località francesi: Châtelaillon-Plage, Saint Gilles Croix de Vie, Saint Père en Retz, Pipriac fino a raggiungere Rennes.

Daniele sull'itinerario EuroVelo1
Daniele sull’itinerario EuroVelo1

Continuando a pedalare sull’Itinerario 1 EuroVelo della costa Atlantica, raggiungono prima  Châtelaillon-Plage e subito dopo Saint Giles Croix de Vie. Châtelaillon-Plage è una delle località balneari più caratteristiche della Charente Maritime, famosa per le pittoresche ville in stile Belle Époque. Qui vicino Daniele è andato a scoprire la Riserva Naturale del Marais d’Yves, un’area stupenda e incontaminata, con una ricca biodiversità.

Mentre Saint Gilles Croix de Vie è una cittadina nella regione della Loira nata nel 1967 dall’unione dei due comuni sulle rive del fiume Vie, rispettivamente Saint Gilles sur Vie e Croix de Vie. Un territorio diverso da quelli limitrofi, caratterizzato dall’alternarsi di paesaggi – costa, campagna, paludi e foreste – legati tra di loro da oltre 350 km di piste ciclabili e 26 itinerari percorribili in bicicletta… un paradiso per gli appassionati di natura e mobilità sostenibile!

Lasciandosi alle spalle Saint Giles Croix de Vie, Frida e l’instancabile Daniele raggiungono Saint Père en Retz, un’antica stazione romana dall’importante patrimonio storico. Da segnalare il lavatoio ristrutturato e la chiesa di Saint Père, costruita tra il XIII e XV secolo e dedicata alla Vergine, un’icona dell’arte gotica in Borgogna!

La settimana si conclude con la visita a Pipriac e Rennes. Rennes è la capitale della Bretagna e fonde perfettamente il patrimonio storico con la cultura contemporanea grazie a numerosi festival di musica, danza e arte. Passeggiando in questa località si scoprono le case medievali e rinascimentali tipiche della zona, le strade a ciottoli e numerosi musei come Il Museo delle Belle Arti e l’Ecomuseo della Bretagna. Con ecomuseo, di norma, si identifica un luogo in cui si fondono patrimonio, ambiente, comunità e luogo stesso, dove la comunità si impegna a prendersi cura del territorio. In questo caso la storia di Rennes e della Bretagna viene raccontata attraverso una fattoria!

Come sempre continuiamo a seguire Daniele Vallet col resoconto periodico del suo diario di viaggio, per aggiornamenti quotidiani on the road c’è il suo profilo Instagram (o il nostro di Italia Slow Tour). In attesa di riprendere il filo con la parte africana del progetto solidale, a questo link come sempre possiamo contribuire al crowdfunding per sostenerlo.

Daniele ci saluta
Daniele ci saluta

La settimana in numeri

TappaDataDaAKmAltitudine
4425/05/2021Vendays-MontalivetChâtelaillon-Plage103 km21 m slm
4526/05/2021Chatelaillon PlageSaint Giles Croix de Vie131 km12 m slm
4628/05/2021Saint Gilles Croix de VieSaint Père en Retz67 km67 m slm
4730/05/2021Saint Père en RetzPipriac102 km50 m slm
4831/05/2021PipriacRennes48 km30 m slm

Lucrezia C. Nalin


Logo regione Valle d'Aosta
In collaborazione con la regione Valle d’Aosta

Italia Slow Tour

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi