Esplora Menu Search Cerca

Verso Santiago de Compostela, Daniele in Galizia

Attraversato il Parco Naturale del Lago di Sanabria Daniele entra in Galizia, che freddo!

Lascia un commento

Eccoci all’undicesima settimana di viaggio per Daniele Vallet! Negli ultimi sette giorni in sella alla sua bicicletta Frida ha percorso più di 400 km in direzione Almeria.

Partendo da Salamanca, ha fatto tappa a Peñausende, Fontnaillas de Castro, Mombuey, Puebla de Sababria, A Gudiña, fino ad arrivare a Vilar de Barrio.

Peñausende è un piccolo paese della regione Castilla y León, più precisamente della provincia di Zamora. Un comune molto famoso nella zona, soprattutto per il lavoro artigianale e la produzioni di vini DOP – vedi il vino di Toro, Arribes del Duero e Tierra del Vino de Zamora – ma anche per le sue tipiche case rurali dove scoprire antiche tradizioni locali, la possibilità di stare all’aperto facendo passeggiate a cavallo o incontrando i tipici asini di Zamora, più piccoli di quelli che conosciamo noi…

Continuando sul Camino de la Plata, Daniele e Frida raggiungono Fontanillas de Castro. Un paese molto piccolo famoso per il Castello de Castrotorafe, un castello molto particolare, circondato da due recinti trapezoidali irregolari, con l’interno realizzato usando diversi materiali e il pavimento simile all’esterno. Un reperto storico suggestivo e mistico

Frida in posa prima di arrivare a Mombuey
Frida in posa prima di arrivare a Mombuey

Tappe successive Mombuey, prima, e Puebla de Sanabria dopo. Andare verso nord si fa sentire: le temperature si sono nuovamente abbassate e il tepore della costa è un ricordo che scalda Daniele durante la nottata passata in tenda con meno di 0°… che freddo!

Daniele ci racconta che Puebla de Sanabria, grazie alla posizione strategica su un frangiflutti tra i fiumi Castro e Tera e alla fortificazione medievale, ha ancora oggi un grande valore strategico. L’elemento più peculiare della zona è senza dubbio il Parco Naturale del Lago di Sanabria, dichiarato tale nel 1978 nonostante fosse considerato Sito Naturale di interesse Nazionale già dal 1946. L’idea è stata quella rinnovare l’impegno alla preservazione della morfologia territoriale e della biodiversità locale.

Lasciandosi alle spalle Puebla de Sanabria, Daniele e Frida entrano in Galizia e raggiungono prima A Gudiña e dopo Vilar de Barrio, due cittadine spettacolari dal grande patrimonio culturale e naturale. Ma in tutta questa zona, ciò che più lascia senza fiato è il paesaggio selvaggio,  i paesini arroccati sulle creste delle montagna e le immense piste tagliafuoco che caratterizzano area.

Daniele ci saluta
Daniele ci saluta

Continueremo a seguire VéloAfrica con un resoconto periodico del diario di viaggio di Daniele, nel frattempo i suoi aggiornamenti quotidiani sono sul suo profilo Instagram e in repost sul canale di Italia Slow Tour! A questo link come sempre possiamo contribuire al crowdfunding per sostenere il progetto solidale!

La settimana in numeri

TappaDataDaAKmAltitudine
914/04/2021SalamancaPeñausende46 km872 mslm
1015/04/2021PeñausendeFontanillas de Castro57 km718 mslm
1116/04/2021Fontanillas de CastroMombuey70 km 890 mslm
1217/04/2021MombueyPuebla de Sanabria30 km941 mslm
1318/04/2021Puebla de SanabriaA Gudiña54 km985 mslm
1419/04/2021A GudiñaVilar de Barrio61 km666 mslm

Lucrezia C. Nalin


Logo regione Valle d'Aosta
In collaborazione con la Regione Valle d’Aosta

Italia Slow Tour

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi