Esplora Menu Search Cerca

Daniele alla scoperta del Belgio e dei Paesi Bassi

VeloEuropa tra storia, Mare del Nord e località all’avanguardia

Lascia un commento

Nella sua diciannovesima settimana di viaggio, Daniele, in sella alla bicicletta Frida, ha percorso 470 km. Partendo da Le Tréport ha fatto tappa a Groffliers, Calais, Zuydcoote, Bruges, Gand, Hooge Zwaluwe fino ad arrivare a Rotterdam.

Nessun confine
Nessun confine

La settimana di Daniele inizia con Groffliers (un meraviglioso villaggio francese nato in epoca medievale, situato nel nord della Francia, alla foce del fiume Authie) e Calais. Questa città viene considerata il primo porto francese, dove transitano in media 15 milioni di viaggiatori ogni anno, non solo per la sua posizione strategica (circa 35 km dalla costa inglese), ma anche per il suo ricco patrimonio storico-culturale. Infatti in questa piccola località si può trovare un campanile alto 75 metri, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, che contiene un orologio con quattro sfere e un carillon; l’edificio del municipio in stile neo-flamenco, la splendida scultura in bronzo di Rodin (“I Sei Borghesi di Calais”) e anche il Museo di Belle Arti ha una vasta collezione di dipinti, disegni e sculture dal XVI al XXI secolo.

Continuando a pedalare, Frida e Daniele raggiungono prima Zuydcoote (ultima tappa francese) e poi attraversano il confine belga fino a raggiungere Bruges.

Zuydcoote è una piccola città costiera delle Dune delle Fiandre, famosa per la sua vicinanza a Dunkirk, località nota soprattutto per l’Operazione Dynamo del 1940: un’operazione di evacuazione su larga scala che, grazie all’aiuto di navi civili e mercantili, mise in salvo circa 340.000 soldati Alleati. Bruges è una città magica e piena di fascino, conosciuta anche come la “Perla delle Fiandre”, non solo per i suoi scorci da cartolina, ma anche per i suoi tesori artistici e per gli edifici storici, che fanno della città un museo all’aperto. Il centro storico, dichiarato dall’UNESCO Patrimonio mondiale, si suddivide in due aree: il Burg (la piazza in cui si concentravano il cuore amministrativo – il castello fortificato – e quello religioso – la chiesa di San Donaziano) e il Markt (la zona dove si trovano le botteghe di pizzi e merletti, e le raccolte d’arte fiamminga). Ovviamente la bellezza di questa località riguarda anche la natura, ad esempio il Lago Minnewater, circondato da un fiabesco parco attraversato da un ponte che da la possibilità di ammirare le torri e i tetti a punta della città.

Proseguendo lungo gli Itinerari Ciclistici EuroVelo, Daniele e Frida imboccano la Pista Ciclabile del Mar del Nord – EuroVelo 12 per concludere la settimana a Gand, Hooge Zwaluwe, oltre il confine olandese, fino a raggiungere Rotterdam.

Gand è tra le più affascinanti città del Belgio, caratterizzata da romantici canali navigabili, musei di ogni genere, il teatro dell’opera e l’area pedonale più grande dell’intera nazione. Mentre Rotterdam, la seconda città più grande dei Paesi Bassi e con il porto più grande d’Europa, è uno dei centri più all’avanguardia che esistano a livello internazionale. Si tratta di una località multietnica, dove circa il 50% della popolazione è straniera, proveniente da oltre cento diverse nazionalità. Questo aspetto è visibile soprattutto al Markthal, il mercato alimentare più grande della nazione. In questo caso si tratta di un edificio realizzato da Winy Marrs nel 2014 che ospita il mercato, diversi uffici ed appartamenti residenziali. Oltre alla forma particolare ad arco, la prima cosa che si nota entrando è sicuramente il murales che fa da soffitto, realizzato da Arno Coenen e Iris Roskam, intitolato “Cornucopia” che raffigura fiori, insetti e frutti coloratissimi. Un posto fantastico per scoprire i prodotti locali e nuove pietanze etniche!


Continuiamo a seguire Daniele Vallet nel resoconto periodico del suo diario di viaggio VeloEuropa, gli aggiornamenti quotidiani sul suo profilo Instagram e su quello di Italia Slow Tour! In attesa di riprendere il filo con la parte africana del progetto solidale, a questo link come sempre possiamo contribuire al crowdfunding per sostenerlo.

Daniele ci saluta
Daniele ci saluta

La settimana in numeri

TappaDataDaAKm
558/06/2021Le TréportGroffliers62 km
569/06/2021GroffliersCalais78 km
5710/06/2021CalaisZuydcoote53 km
5811/06/2021ZuydcooteBruges64 km
5912/06/2021BrugesGand45 km
6013/06/2021GandHooge Zwaluwe127 km
6114/06/2021Hooge ZwaluweRotterdam43 km

Lucrezia C. Nalin


Logo regione Valle d'Aosta
In collaborazione con la Regione Valle d’Aosta

Italia Slow Tour

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi