Esplora Menu Search Cerca
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Slow Tour Padano: la “frutta antica” di Raffaella

In che modo la gastronomia aiuta l’agricoltura? Patrizio all’agriturismo Le Caselle

1 Comment

Durante lo Slow Tour Padano in provincia di Mantova, dopo aver incontrato un produttore di frutta antica (ricordate le mele campanine di Ezio?), Patrizio Roversi fa tappa anche in un agriturismo particolare: l’agriturismo Le Caselle di Raffaella, a San Giacomo delle Segnate.

Qui Raffaella dà nuova vita alla frutta (ma anche alla verdura) più antica, più povera e/o più desueta trasformandola in mostarda, confettate, canditi. Frutti e verdure rari, dalle mele campanine al pero misso, dall’azzeruolo al caco mela, fino al melone mantovano candito rigorosamente intero!

In che modo la gastronomia può aiutare l’agricoltura? Nobilitando queste colture antiche e andando a cercare i bravi produttori. Un percorso che dalla terra attraverso la gastronomia arriva alla salute di una sana e genuina alimentazione. Una storia che nel caso di Raffaella inizia da lontano, addirittura da Isabella d’Este…

Italia Slow Tour

1 commento

  1. Slow Tour Padano: la “frutta antica” di Raffaella

    […] A CURA DI SLOW TOUR PADANO | Durante lo Slow Tour Padano in provincia di Mantova, dopo aver incontrato un produttore di frutta antica (ricordate le mele campanine di Ezio?), Patrizio Roversi fa tappa anche in un agriturismo particolare: l’agriturismo Le Caselle di Raffaella, a San Giacomo delle Segnate. […]

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi