Esplora Menu Search Cerca
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Il Castello di Monselice

Chi ha paura dei fantasmi?

Lascia un commento

Il Castello di Monselice è un edificio peculiare, che è stato una fortezza, una torre difensiva e una raffinata villa veneziana attraverso i tempi. Si trova vicino ad Abano Terme, tra Padova e Rovigo.

Federico II e suo genero Ezzelino da Romano costruirono questa villa da una vecchia chiesa nel 1240, più o meno. Ezzelino era considerato molto male dai suoi contemporanei, forse perché apparteneva ai ghibellini, mentre la storiografia era molto più guelfa. Dante, Tassoni e persino Oscar Wilde in seguito parlarono di lui come una bestia. Tuttavia, la Torre Ezzeliniana è un capolavoro di architettura militare e civile, con alcuni dettagli molto moderni, ad esempio le tubature dell’acqua.

Più tardi, il castello è stato conquistato dalla famiglia Carrara prima e dalla famiglia Marcello dopo (gli stessi di Ca’ Marcello). La famiglia Marcello era piena di grandi musicisti, ecco perché nel giardino della casa ci sono alcune piastrelle dedicate all’arte.

Il castello di Monselice

Il castello di Monselice

La torre è fantastica, ma nasconde un lato oscuro! Ci sono molte storie spaventose al riguardo, ad esempio quella di Ivalda, l’amante di Ezzelino: era sempre lontano, in battaglia, e lei era infedele. Secondo le leggende, era una sorta di insaziabile mantide religiosa, che sedusse molti uomini e poi li uccise sadicamente. Ezzelino finì per strangolare Ivalda con le proprie mani, nel castello. Poi c’è la storia di Jacopino da Carrara, che si dice sia stato lasciato morire di fame in una prigione dallo zio Francesco, che era in competizione con lui per il dominio di Padova. Si dice che il castello sia posseduto dai fantasmi sia di Ivalda che di Jacopino! Sono rumorosi e ululanti (chissà, forse hanno anche una relazione!). Le ville venete sono affascinanti quanto i castelli scozzesi!

Durante la prima guerra mondiale, il castello di Monselice era stato rovinato e saccheggiato, ma negli anni ’30 il conte Vittorio Cini si dedicò a restaurare e decorare la villa, anche con una ricca collezione di vecchie armi. Il tour è molto interessante e le sale sono affascinanti, con caminetti fantastici.

Oggi il castello appartiene al Veneto, che si prende cura di esso e organizza numerosi eventi. Inoltre, un gruppo di abitanti di Monselice è solito vestirsi in costume e inventare la storia: quando siamo arrivati lì, si stavano esercitando. Così emozionante! Proprio come viaggiare nel tempo.

Veneto The Land of Venice

Prodotto in collaborazione con l’Ente Turistico del Veneto

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi