Esplora Menu Search Cerca

Turisti per Caso Slow Tour numero 4

Mensile di “resistenza turistica”! Dal 4 dicembre in edicola

Lascia un commento

Quelli che escono di casa e si dimenticano della mascherina (e poi tornano indietro a prenderla). Quelli che istintivamente stringerebbero la mano a tutti (poi all’ultimo la tirano indietro). Quelli che allo “smart working” e alle “conference call” continuano a preferire le relazioni umane “dal vivo”.

Noi siamo quelli che sì, si adeguano alle regole, ma che non accettano di cambiarsi dentro. Siamo quelli che non ci faremo modificare da questo periodo infelice, ci adeguiamo ma non ci adattiamo. Appena tutto questo finirà (tra un mese, o un anno o forse due) saremo pronti a ripartire come prima, guariti in tutti sensi.

Bisogna stare attenti a resistere alla rassegnazione. Non bisogna pensare con nostalgia ai viaggi che abbiamo fatto, con la sensazione che non ci torneremo mai più. Approfittiamo di questo tempo sospeso per fare ginnastica mentale, per leggere e progettare e intanto fare viaggi vicino a casa, come si può, dove si può. Sovrapponendo alle carte geografiche la mappa dei colori delle Regioni, avendo in testa gli orari del treno e quelli del coprifuoco, prenotando alberghi aperti che alla sera ti danno da mangiare. In questo senso la nostra Rivista vuole essere un mensile di Resistenza Turistica.

Nel numero di dicembre

La bussola per orientarsi nel Sommario di questo numero è la seguente:

A Nord, idealmente di fronte a voi, potete leggere una serie di viaggi possibili, viaggi sotto-casa, considerando la regione in cui abitate: c’è Sabina che ci racconta un itinerario a Maranello in provincia di Modena, Gloria che ci racconta il Delta del Po, Syusy che racconta il Presepio vivente di Greccio, Zoe che va in Toscana, e molti altri.

A Sud abbiamo ipoteticamente collocato i viaggi raccontati, i viaggi per ora impossibili che però nessuno ci impedisce di continuare a sognare: Annamaria e Marco ci raccontano – ognuno a modo suo – l’isola di Pasqua e Margherita ci porta nell’Amazzonia avventurosa.

A Est, dove nasce il sole e sorgono anche le idee, trovate i viaggi immaginati e progettati: ad esempio Alessandra ha pianificato fin nei minimi particolari il suo prossimo viaggio, da Venezia ad Hanoi in treno.

Infine a Ovest Zoe ci propone un viaggio letterario: leggendo Il cerchio celtico di Bijorn Larsson andiamo nel burrascoso Mare di Scozia…

Buon viaggio, sempre e comunque!

Syusy & Patrizio

Turisti per Caso Slow Tour di dicembre è in edicola da giovedì 4, disponibile anche in formato digitale.

Italia Slow Tour

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi