Esplora Menu Search Cerca

Turisti per Caso Slow Tour numero 9

Isoliamoci! In edicola dal 9 luglio

Lascia un commento

Prendiamo a prestito le definizioni del Vocabolario Treccani: Isolare, isolarsi [der. di isola] In biologia e medicina, individuare germi, bacilli o altri agenti patogeni: isolare il virus dell’influenza. Riferito a persona, separarla, segregarla da altre: isolare un ammalato affetto da malattia contagiosa. No, basta, per favore. Dobbiamo ringraziare i vaccini? O la bella stagione? O l’evoluzione naturale del Covid? O le cure che ospedali e coraggiosi medici di base hanno messo a punto? Ognuno creda quello che vuole, ma tutti speriamo che sia finita. (Anche se magari sotto sotto ci crediamo poco…)

Turisti per Caso Slow Tour di luglio è in edicola venerdì 9, disponibile anche in digitale!

Nel significato riflessivo: isolarsi, appartarsi dagli altri, cercare la solitudine, chiudersi in se stesso, o anche cercare di concentrarsi nel pensiero, nella meditazione, nello studio: “Gli piaceva isolarsi camminando in mezzo ai boschi; troppe delusioni lo hanno spinto a isolarsi da tutto e da tutti; come si fa a isolarsi con tutta questa confusione intorno?” Perché no? Non siamo più abituati alla folla, ai treni pieni, alla confusione. Naturalmente nessuno è tanto pazzo da rimpiangere le limitazioni dovute al Covid, ma molti di noi speravano che la normalità non esplodesse così ossessivamente, riportandoci alle contraddizioni precedenti: abbiamo scoperto che è anche bello stare da soli, separati dalla pazza folla, in pace.

Adesso, per esempio, vien voglia di isolarsi dalla retorica, dalle parole d’ordine del mainstream che ogni momento ci martellano per propinarci rassicurazioni che non ci rassicurano affatto: l’unica cosa sicura è che non c’è niente di sicuro, nella storia del Covid, una meteorite bio-patologica che ha colpito il Pianeta, molto simile a quella che ha estinto i dinosauri. Speravamo nell’immunità di gregge, per ora c’è solo il gregge, e siamo noi: andiamo tutti assieme dove ci portano buoni pastori (esperti, opinionisti) che – poveri – non sanno neanche loro bene dove andare.

Ma bando alle ciance: qui si parla di turismo e di vacanze. E allora aggiungiamo alla Treccani un nuovo significato letterale: isolarsi, rifugiarsi sulla miriade di magnifiche isole del nostro Tirreno dove trovare natura, culture, tradizioni. Dove ritrovarsi pian piano dopo l’isolamento forzato di questi mesi. Per guarire dal lungo e forzato isolamento, una riabilitazione omeopatica graduale: ricominciamo dalle isole! Dove trovare dei piccoli “mondi” circoscritti e quindi decifrabili, rassicuranti. Un orizzonte e un perimetro, vivibili e definiti. E finalmente la Bellezza, che nelle Isole del Mediterraneo è straripante. Ricominciamo da qui, poi ci sarà anche il resto (del Mondo) in cui tornare.

Syusy e Patrizio


In questo numero: Speciale isole italiane (info su Sardegna, Pantelleria, Egadi, Eolie, Arcipelago Campano, Lampedusa, Pontine, Ustica e Tremiti), articoli di Patrizio Roversi a Ventotene, Syusy Blady a Capraia, Pianosa. Altre mete italiane: Melpignano e la “Grecia Salentina”, i laghi di Fusine, Bibione in handbike e altre spiagge accessibili. Il reportage di Syusy in Valle D’Aosta, sulle tracce degli Argonauti! Viaggi all’estero: le Isole Greche, Sant’Elena, la Tanzania, uno Slow Tour in Lapponia. Viaggi studio da Gallipoli alla Danimarca da Potenza al Canada!

Italia Slow Tour

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi