Esplora Menu Search Cerca
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

I luoghi di Bologna Estate: Piazza Liber Paradisus

Luci della città, laboratori didattici, concerti e letture

Lascia un commento

Bologna ha un primato importante che pochi conoscono: è stata la prima città al mondo ad approvare un atto di abolizione della schiavitù nel 1257, seicento anni prima degli Stati Uniti! Il Comune riscattò e liberò dai loro padroni 5.585 servi della gleba (probabilmente con l’intento di acquisire cittadini liberi che pagassero le tasse…). Il testo di questo editto è contenuto nel Liber Paradisus, un libro che prende il nome dalla prima parola che contiene, Paradiso, per ricordare che Dio in Paradiso creò l’uomo in perfettissima e perpetua libertà. Il Liber Paradisus oggi è conservato presso l’Archivio di Stato in piazza dei Celestini, ma dal 2008 dà anche il nome alla piazza in Bolognina dove si trova la nuova sede del Comune di Bologna: Palazzo Bonaccorso (come Bonaccorso da Soresina, il podestà che redasse il documento), progettato dell’architetto Mario Cucinella. La Bolognina è un quartiere in trasformazione, con un’identità forte caratterizzata da associazionismo, underground, arte che si avvicina alla città, rifiorire dell’artigianato e dei punti di aggregazione. Un esempio la riqualificazione del Mercato Albani, uno dei più antichi della città.

In Piazza Liber Paradisus fino al 19 settembre si tiene Luci della Città, una rassegna con la direzione artistica di Elena Di Gioia a cura di Cronopios, promossa dal Comune di Bologna in collaborazione con Enel Energia per il calendario di #BolognaEstate2021. Ogni pomeriggio laboratori didattici sul riuso creativo dei materiali di scarto, ogni sera concerti, spettacoli, letture in Piazza con grandi interpreti in scena. L’ingresso è libero, ma i posti sono limitati: informazioni e prenotazioni su lucidellacitta.com.

Sul sito di Bologna Estate il calendario completo.

Appuntamento con i luoghi di Bologna Estate ogni giovedì alle 20.45 su Ètv, al venerdì su Italia slow tour, i canali del Comune di Bologna e Bologna Welcome.

Italia Slow Tour

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi